Breaking News

3/breakingnews/recent

Startup & Innovazione

3/cate1/Startup

Mercurpress TV

6/cate2/Video

Eventi

5/cate3/Savethedate

Ultime Notizie

Nel 250esimo dalla nascita esce in libreria al versione in lingua inglese di "Napoleone il Comunicatore"

ROMA, agosto 14, 2019 (MERCURPRESS.IT) - L'edizione in lingua inglese del libro di Roberto Race, esce su Amazon, edito da ScriptaManent, sia nel formato cartaceo, con la distribuzione in pochi giorni in tutto il mondo, che Kindle ed è acquistabile nelle principali librerie internazionali. Tra le novità dell'edizione inglese la postfazione di Charles Bonaparte, ultimo erede di Napoleone e presidente della Federazione Europea delle città napoleoniche.

L'autore, Roberto Race, è un advisor in corporate strategy and public affairs per multinazionali e medie imprese e affianca in prima linea i Ceo e i board delle aziende. Race ha promosso The Ghost Team (www.theghostteam.com), il primo network internazionale di ghostwriter per imprenditori, manager, diplomatici, militari e politici, che oggi coinvolge più di quaranta professionisti nel mondo. Race è giornalista professionista dal 2006 e nel 2008 ha lanciato la figura del direttore relazioni esterne e comunicazione “in affitto” proponendo ai clienti una consulenza direzionale che lavora in stretta sinergia con i Consigli d’Amministrazione e le direzioni commerciali e finanziarie delle aziende. Ha promosso e guidato think tank e fondazioni per il sociale.

"Il Napoleone che racconto in questo volume- dichiara Roberto Race- fa pensare a quei leader che sanno motivare e coinvolgere i loro collaboratori rendendoli partecipi delle sfide, che dovranno affrontare assieme. Quello che per Napoleone è il campo di battaglia per l’imprenditore e il manager sono la fabbrica e il mercato, dove solo chi sa cosa vuol dire essere in prima linea può dare gli ordini ed essere ascoltato. Un identikit classico di quello che oggi consideriamo un imprenditore di successo. Proprio come tanti leader, Napoleone sa che conta più essere autorevole che autoritario.
Napoleone, a modo suo e con tutte le contraddizioni e ambiguità con cui finisce per essere al tempo stesso «dittatore» e alfiere del nuovo diritto partorito dalla rivoluzione francese, è anche portatore di alcuni valori di cui si lamenta spesso la carenza nell’attuale classe dirigente e politico-istituzionale europea. Napoleone- conclude Race- sa bene che «non si può guidare un popolo senza indicargli un futuro». Credo che oggi la rilettura di Napoleone sotto questi termini possa favorire la riscoperta di aspetti della sua figura di una modernità impressionante."





Delphina hotels & resorts avvia l’iniziativa “Bottiglie no, Borraccia si”

ROMA, agosto 13, 2019 (MERCURPRESS.IT) - Delphina hotels & resorts, catena di proprietà sarda con 12 hotel, 2 residence e ville lungo la costa nel nord dell’isola, abolisce le bottiglie di plastica per gli oltre 1500 collaboratori delle strutture e della sede centrale. In omaggio a tutto lo staff una borraccia in alluminio, da ricaricare nelle fontanelle o nei dispenser installati appositamente in tutte le strutture per supportare l’iniziativa plastic free. Un nuovo impegno, anche economico, per l’acquisto e la gestione di fontanelle e dispenser, che permette a Delphina di risparmiare 68.700 bottiglie di plastica all’anno.

Eliminate inoltre, sempre a partire da quest’anno, le bottiglie di plastica dai frigobar e dai ristoranti, mentre nei bar viene proposta l’acqua in vetro o in lattina: un ulteriore risparmio di plastica nelle 1600 camere e appartamenti, e nei 32 ristoranti e 22 bar del gruppo (i numeri delle bottiglie di plastica risparmiate verranno forniti a fine stagione). E non è finita qui, perché Delphina ha abolito anche lunch-box, cannucce, posate, piatti e bicchieri di plastica, sostituendo tutto con confezioni e stoviglie in materiali biodegradabili, mentre lo staff della sede centrale a Palau (80 persone) ha sostituito già da qualche anno i bicchierini di plastica per il caffè con tazzine personali di vetro e porcellana (oltre 26.000 bicchierini di plastica risparmiati ogni anno).

La catena sarda si propone quindi sempre di più come un’eccellenza italiana dell’ospitalità sostenibile. I Delphina hotels & resorts sono stati realizzati e sono gestiti direttamente da due famiglie galluresi, molto attente alla tutela dell’ambiente fin dagli anni ’80. Alberghi e appartamenti vennero progettati prendendo spunto dallo “stazzo”, tipica costruzione di campagna gallurese, come edifici diffusi e a basso impatto visivo, che si integrano nel paesaggio circostante. Le piante autoctone come il ginepro e l’olivastro sono diventate le protagoniste nella realizzazione di aree verdi anche perché richiedono un minore fabbisogno idrico e rilasciano rilassanti e salubri essenze.

Questo lungo percorso, responsabile e lungimirante, è oggi ulteriormente confermato da importanti premi internazionali, tra cui l’incoronazione del Resort Valle dell’Erica come Europe’s Leading Green Resort, ovvero migliore green resort d’Europa 2019 ai World Travel Awards.


L'AICCRE Campania aderisce al Coordinamento della Macroregione Mediterranea

ROMA, agosto 07, 2019 (MERCURPRESS.IT) - Il Direttivo dell'AICCRE Campania ha preso atto del Decreto n.09/2018 del Difensore Civico presso la Regione Campania e con deliberazione tesa all‘unanimità, ha aderito al Coordinamento della Macroregione Mediterranea, con facoltà di sottoscrivere un apposito protocollo d'intenti.

"Siamo lieti e orgogliosi - ha dichiarato in proposito il coordinatore della Macroregione Mediterranea, Ing. Paolo Pantani - di questo rinnovato impegno di AICCRE Campania verso la Macroregione Mediterranea. Questa adesione ci consentirà di sviluppare proficue relazioni fra tutti i comuni del Mediterraneo e di presentarci con una partecipazione estremamente qualificata al fine di ottenere il definitivo riconoscimento della Macroregione Mediterranea da parte del Governo Italiano."

Il prossimo passo sarà pertanto la stesura di un protocollo di intenti fra AICCRE Campania e Macroregione Mediterranea, in cui le parti si impegneranno ad individuare le priorità e definire le iniziative comuni, attraverso un percorso positivo di democrazia partecipata.

Continua quindi, a seguito della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania del decreto di istituzione della Macroregione Mediterranea, la campagna di sensibilizzazione presso i maggiori attori istituzionali in ordine all'ottenimento dei necessari ed ulteriori riconoscimenti.

Proprio la settimana scorsa, Uil e il Coordinamento della Macroregione Mediterranea, hanno sottoscritto una lettera d’intenti con la quale si impegnano, ciascuno per la propria parte, a cooperare per individuare strategie comuni per accrescere le conoscenze socioculturali dei cittadini, dei lavoratori e delle imprese di quel territorio.



L'economista Giulio Sapelli entra in Comin & Partners in qualità di Senior Advisor

ROMA, (MERCURPRESS.IT) - Grandi manovre per l'agenzia di comunicazione e relazioni istituzionali di Gianluca Comin che apre la sua sede milanese e arruola l'economista Giulio Sapelli nella qualità di Senior Advisor.

Giulio Sapelli, professore ordinario di Storia economica all’Università degli Studi di Milano ed editorialista del “Messaggero”, è una delle voci più originali e fuori dal coro tra gli economisti italiani. Intellettuale poliedrico, unisce storia, filosofia, sociologia e cultura umanista in uno stile personalissimo e profondo. Ha all'attivo più di 400 pubblicazioni.

La competenza di Sapelli si aggiunge a quella dell'advisor per le questioni internazionali, Gianni Castellaneta per portare valore aggiunto alla squadra di Comin & Partners, con l'obiettivo di consolidare l'hub milanese e farne un punto di riferimento per pmi e aziende quotate.

Il nuovo ufficio milanese, che sarà inaugurato il prossimo 12 settembre a pochi passi dal Duomo, in galleria San Fedele, rappresenta una nuova sfida per la squadra dei soci che annovera, oltre a Gianluca Comin, Elena Di Giovanni, Gianluca Giansante e Federico Fabretti.

Forte Secur Group curerà l’aggiornamento degli istruttori della sicurezza aeroportuale

ROMA, (MERCURPRESS.IT) - Per il Gruppo guidato da Forte si tratta di un ennesimo traguardo. “La nostra azienda – ricorda il founder - era già una delle poche in Italia certificata Enac per l’erogazione di corsi di formazione per Validatori di Aviation Security”.

Forte Secur Group-FSG (https://fortesecurgroup.com) è tra i principali player in Italia ad occuparsi a 360 gradi della corporate security per le più importanti aziende italiane, alcune delle quali lavorano in settori strategici per l'interesse nazionale. Il Gruppo è leader nel comparto dell'aviation security: da 15 anni infatti, grazie all’expertise del fondatore, Auditor ed Istruttore Certificato Enac, Salvatore Forte, ha una business unit Aviation che si occupa di consulenza, formazione e servizi di sicurezza aeroportuale.

Sempre in tema di aviation security, il Gruppo è anche il punto di riferimento in Italia per la formazione, grazie ad un’Academy strutturata con quattro Istruttori Certificati dall'Enac, che nel solo 2018 ha formato e certificato più di duemila e quattrocento dipendenti di società aeroportuali e aeree.
Con un fatturato aggregato di oltre 8 milioni, 170 dipendenti, quartieri generali a Treviso e Milano e un risultato operativo raddoppiato nel triennio 2016-2018, Forte Secur Group è la stella nascente nel panorama dei provider innovativi nella corporate security.

Nel mirino dei selezionatori di Forte, secondo una direttrice di marcia che punta all’innovazione, vi sono anche più di 50 profili da assumere nei prossimi due anni in grado di supportare con la corporate security le aziende che stanno affrontando le sfide della digitalizzazione e dell'Industry 4.0.


Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *