Breaking News

3/breakingnews/recent

Startup & Innovazione

3/cate1/Startup

Mercurpress TV

6/cate2/Video

Eventi

5/cate3/Savethedate

Ultime Notizie

Al via SoftPowerBlog.it, il blog delle relazioni istituzionali

ROMA, giugno 17, 2019 (MERCURPRESS.IT) - SoftPower, letteralmente 'potere morbido', è un termine inglese utilizzato nella teoria delle relazioni internazionali per descrivere l'abilità di un potere, non necessariamente politico, nel persuadere, convincere, attrarre e cooptare, tramite risorse intangibili quali la cultura, i valori ed il senso di appartenenza alle istituzioni.

Il 'potere morbido' viene esercitato quotidianamente attraverso i media di massa, dove si animano i contenuti, le idee e le innovazioni destinati ad orientare le scelte dell'opinione pubblica e quindi quelle del decisore pubblico.

Chi si occupa professionalmente di relazioni istituzionali lo sa, convegni, seminari, libri, articoli di giornale ed ovviamente post e tweet rappresentano al contempo i contenuti e gli ambiti di dibattito su cui si formano le opinioni... Perchè quindi non dare questo nome ad un blog che si occupa proprio degli strumenti di comunicazione che così 'morbidamente' influiscono sulla nostra quotidianità? Questo deve aver pensato Carmelo Cutuli, esperto in comunicazione e relazioni istituzionali, nonchè presidente di Confassociazioni Comunicazione, che oggi lancia in rete il blog Soft Power (www.softpowerblog.it).

"Soft Power è un blog - dichiara Cutuli - che si rivolge ai professionisti dei public affairs, ovvero delle relazioni istituzionali, non solo offrendo spunti tecnico-teorici ma anche e soprattutto segnalando eventi, contenuti e momenti d'interesse pratico per il professionista come per lo studente"

Come tutti i blog, anche www.softpowerblog.it vive dell'interazione con i social ed è aperto ai commenti ed al contributo dei lettori, uno spazio quindi aperto alla collaborazione fra utenti interessati allo specifico argomento ma anche più in generale a disposizione di giornalisti, esperti di comunicazione e relazioni pubbliche. Una menzione a parte va fatta per la newsletter settimanale, inviata ad un pubblico di opinion-maker che segnala gli eventi più importanti della settimana, strumento molto seguito ed apprezzato.

Cutuli ha lavorato per anni in una società a partecipazione pubblica dove ha ricoperto il ruolo di Responsabile Marketing e Comunicazione Internazionale. Già membro del consiglio di amministrazione della Camera di Commercio Italo-Americana del Midwest (Assocamerestero) e responsabile delle relazioni media per il Centro Studi Italia-Canada, ha lavorato, negli anni, in diverse organizzazioni nordamericane e come of counsel per agenzie internazionali di public relations. Appassionato pubblicista è stato uno dei primi comunicatori italiani ad interessarsi di fenomeni quali i social network e i blog aziendali. Ha scritto saggi tecnici sulle scienze della comunicazione tra cui un manuale sulle relazioni con i media, molto apprezzato dalla critica ed utilizzato in diversi corsi di formazione di tale disciplina.


La semplificazione del procedimento amministrativo nella nuova normativa siciliana

ROMA, giugno 14, 2019 (MERCURPRESS.IT) - Il Vicepresidente ed Assessore all'Economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao, e l'assessore regionale alle Autonomie locali e alla Funzione pubblica, Bernardette Grasso,  parteciperanno ad un  incontro sul tema “La semplificazione del procedimento amministrativo nella nuova normativa siciliana”,   che si terrà lunedì 17 giugno, dalle ore 16 presso l’Accademia peloritana dei pericolanti.

Dopo i saluti istituzionali, interverranno il prof. Giovanni Moschella, prorettore dell’Ateneo, il prof. Francesco Astone, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza.

Il DDL n. 366 “Disposizioni per i procedimenti amministrativi e la funzionalità dell’azione amministrativa”, approvato dalla Regione siciliana il mese scorso, mira ad armonizzare la normativa regionale con quella di livello statale e nasce dall’esigenza di conformare istituti pensati per l’organizzazione centrale all’amministrazione regionale in coerenza con la competenza esclusiva riconosciuta allo Statuto in materia di organizzazione degli uffici.

La legge compie delle scelte innovative rispetto alla disciplina nazionale per rendere maggiormente significativa ed efficace la portata degli istituti di semplificazione sulla realtà socio-economica siciliana.



Gaetano Armao nominato relatore del parere dalla commissione ambiente del CdR

ROMA, (MERCURPRESS.IT) - Il vicepresidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao, diventa portavoce in Europa delle esigenze delle piccole comunità e dei quartieri che si trovano ad affrontare la transizione energetica verso un futuro più sostenibile. La commissione ambiente del Comitato europeo delle Regioni (CdR) riunita in via eccezionale a Bucarest ha infatti designato Armao come relatore del parere intitolato 'Verso quartieri e piccole comunità sostenibili: la politica ambientale sotto il livello municipale'.

A poco più di un anno dal suo insediamento al CdR e dopo essere diventato presidente dell'intergruppo sull'insularità e vicepresidente del gruppo Ppe al CdR, per Armao arriva quindi il primo incarico a Bruxelles come relatore. Si prevede che il testo sarà votato in commissione ambiente il 21 novembre e poi in plenaria nel febbraio 2020. "Sono molto grato ai colleghi per il ruolo che mi hanno assegnato, prenderò questo impegno molto seriamente. Parliamo di territori piccoli e quindi molto esposti a sfide complesse"


Mercurpress intervista Angelo Deiana, Presidente di Confassociazioni

ROMA, (MERCURPRESS.IT) - Questa settimana Mercurpress intervista Angelo Deiana, presidente di Confassociazioni, il soggetto di rappresentanza unitaria delle Federazioni, dei Coordinamenti e delle Associazioni che esercitano attività professionali “non organizzate in ordini e collegi”, in Italia ed in Europa.

Angelo Deiana è autore del libro "Rilanciare l'Italia facendo cose semplici. Cosa fare e perché farlo" per Giacovelli Editore, un libro sul futuro del nostro Paese, un libro concreto e pragmatico il cui tema strategico è semplice.

Per rilanciare l’Italia serve un nuovo orizzonte di cose da fare per ritrovare quello che abbiamo perso durante la crisi: il nostro pensiero felice. Il nostro è un Paese fortissimo, ma anche un Paese “Peter Pan”, un Paese narciso che vola ma non vorrebbe mai crescere per non perdere quella creativa incoscienza che è insieme la sua forza e la sua debolezza. Un Paese che ha subito un trauma psicologico: i quasi 10 anni di crisi hanno fatto svanire il suo “pensiero felice”, quello che, qualunque cosa succedesse, gli permetteva di volare, proprio come Peter Pan.

Il PapiroTour fa tappa alla Biblioteca Civica Centrale,

ROMA, giugno 12, 2019 (MERCURPRESS.IT) - Da mercoledì 12 giugno a sabato 29 giugno 2019 la mostra itinerante legata all’iniziativa “Papiro Tour. L’antico Egitto in Biblioteca” farà tappa alla Biblioteca Civica Centrale (Via della Cittadella, 5 Torino). Per inaugurare la nuova location, il 12 giugno alle 17.00, Enrico Ferraris, curatore del Museo Egizio, terrà un incontro a ingresso libero su “La Cassetta di Kha”.

Promosso in collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi, PapiroTour celebra il 150° anniversario dell’istituzione del Servizio Biblioteche. Con questo progetto inclusivo, il Museo Egizio intende rinforzare il legame con il territorio raggiungendo i quartieri più distanti dal centro, dove mese dopo mese è allestita nelle biblioteche un’area espositiva sul tema del papiro e della scrittura egizia e sono organizzate delle attività divulgative. Fino al 30 marzo 2020, in tutto 12 biblioteche cittadine ospiteranno a turno la mostra. Nel quadro della stessa iniziativa, inoltre, fino al 31 dicembre 2020 è riservata la gratuità di accesso al museo a tutti i possessori della tessera di una delle Biblioteche Civiche cittadine*.

Grazie alla mostra itinerante, i cittadini possono avvicinarsi alla civiltà faraonica osservando una serie di pannelli divulgativi e una grande replica, lunga circa due metri, del Libro dei Morti di Taysnakht realizzata dai detenuti della Casa Circondariale Lorusso-Cutugno di Torino nell’ambito del progetto “Liberi di Imparare”.

Dopo le prime tappe nei quartieri della Falchera e di Barriera di Milano, l’allestimento approda alla Biblioteca Civica Centrale. In parallelo alla mostra, sono proposti nel quartiere degli appuntamenti per adulti e bambini.

Il 12 giugno, alle ore 17, si terrà alla Biblioteca Civica Centrale un incontro a ingresso libero su “La Cassetta di Kha” presentato dal curatore del Museo Egizio Enrico Ferraris.
Prima dell’avvento dei tubetti di colore, nel XVIII secolo, i pittori di tutte le epoche e culture erano anche un po’ chimici: preparavano da soli i colori che usavano e avevano pertanto esperienza dei materiali così come dei procedimenti più adatti per trasformarli.
Nell’antico Egitto, i pigmenti erano estratti da minerali come la malachite (verde), la pirolusite (nero), la dolomite (bianco) o da terre come l’ocra (giallo e rosso); gli artigiani sminuzzavano i pigmenti e poi li amalgamavano con un legante, come la chiara d’uovo o la gomma arabica, perché potessero usarli come coloranti. Riuscirono inoltre a produrre, quasi 5000 anni fa, il primo colore artificiale conosciuto, il celebre blu egizio.
Le più recenti analisi scientifiche condotte su alcuni reperti dalla tomba intatta di Kha, scoperta nel 1906 dalla Missione Archeologica Italiana e oggi a Torino, saranno un’opportunità per compiere un viaggio nel mondo dei colori e delle tecniche degli artigiani egizi.

Dal 12 al 29 giugno, saranno inoltre proposte alla Biblioteca Torino Centro (Piazzetta Università dei Mastri Minusieri, 2) delle attività didattiche per i bambini della scuola primaria Sant’Anna. La lettura di testi sull’antico Egitto sarà accompagnata da visite della mostra itinerante “PapiroTour” e del Museo Egizio. Per informazioni: tel. 011 01131890/91

La rete delle Biblioteche Civiche Torinesi conta 18 sedi e un Bibliobus itinerante, con tre punti presso la Casa Circondariale “Lorusso-Cutugno” e l’Istituto Penale per i Minorenni “Ferrante Aporti”.
Ai servizi di prestito e alla biblioteca digitale, si aggiungono ogni mese incontri, gruppi di lettura e altre attività.

Il Museo Egizio custodisce a Torino una collezione di oltre 36.000 reperti, di cui 3.300 esposti nelle sale museali a cui si aggiungono oltre 11.000 reperti nei depositi visitabili.
La straordinaria raccolta di statue, papiri, sarcofagi e oggetti di vita quotidiana consente al visitatore un viaggio nel tempo attraverso più di 4.000 anni di storia, arte, archeologia, alla scoperta di una delle più affascinanti civiltà del passato.


Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *