Breaking News

3/breakingnews/recent

Area Science Park a Lubiana: accordo sulla costituzione di un Network di centri per l'innovazione dell'area adriatico-ionica

Nessun commento
ROMA, giugno 08, 2019 (MERCURPRESS.IT) - Creare una rete permanente tra i centri per l’innovazione dell’area Adriatico-Ionica per favorire il trasferimento tecnologico, la collaborazione tra enti di ricerca e la promozione dell’innovazione nelle imprese con focus su: mobilità e trasporti, energia e ambiente, agro e bio-economica, industria culturale e creativa, medicina intelligente. È questo l’obiettivo del Network OISAIR, costituito oggi a Lubiana con la firma del Collaboration Agreement tra i partner di OISAIR – Establishment of the Open Innovation System of the Adriatic-Ionian Region, progetto che vuole estendere la metodologia di supporto Open Innovation System all’intera area adriatico-ionica.

Costituito dai sette partner del progetto provenienti da sei diversi Paesi (Area Science Park, Università della Basilicata, Camera nazionale dell’economia croata, Parco tecnologico di Belgrado, Parco tecnologico di Lubiana, Ministero albanese delle finanze e dell’economia, CERTH – Centro greco per la ricerca e la tecnologia), il network è supportato dalla piattaforma INNOVAIR, un mercato virtuale di innovazione in cui istituti di ricerca e aziende possono pubblicare risultati scientifici, esigenze di tecnologie e/o di partnership.

La rete è sviluppata secondo un modello di funzionamento “Hub and Spoke” che vede in Area Science Park il protagonista nella fase di intermediazione tra domanda e offerta di innovazione nell’area ADRION.

“Creare una rete solida e permanente che lavori in modo sinergico per migliorare la capacità di innovazione e cooperazione tra infrastrutture di ricerca e imprese nella macroregione adriatico – ionica è funzionale per la crescita economica e la competitività non solo del Friuli Venezia Giulia, ma di tutto il nostro Paese” ha dichiarato Sergio Paoletti, presidente di Area Science Park, a margine della sigla dell’accordo “La competenza maturata negli anni da Area nel trasferimento tecnologico e nella valorizzazione della ricerca sarà messa a disposizione di tutta la rete affinché si creino le condizioni per sviluppare nuovi progetti di ricerca transazionali e ci siamo maggiori opportunità per le realtà che operano in questi territori”.

Tra le attività promosse da OISAIR per agevolare l’incontro tra il mondo della ricerca e quello dell’impresa c’è la call Proof of Concept, lanciata lo scorso 21 maggio, e che finanzia dieci progetti di innovazione sviluppati congiuntamente da centri di ricerca e PMI attraverso un voucher da €18.500.

Per maggiori informazioni: https://oisair.net/pages/proof-of-concept.


Nessun commento

Posta un commento

Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *