Breaking News

3/breakingnews/recent

Scuola: Save the Children, parte ad Aprilia il programma Fuoriclasse di contrasto alla dispersione scolastica

Nessun commento
ROMA, 16 marzo 2019 (MERCURPRESS.IT) - E’ stato inaugurato, ad Aprilia il centro educativo Fuoriclasse promosso da Save the Children, l’Organizzazione che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, il quinto reso possibile grazie al sostegno di Bolton Group, che coinvolgerà 240 studenti del territorio. Il centro educativo è una delle attività realizzate dal programma Fuoriclasse per prevenire e contrastare la dispersione scolastica nelle aree periferiche del paese.

I dati nazionali sulla dispersione scolastica in Italia hanno mostrato un trend di riduzione dal 2008 al 2016, mentre è ripresa la crescita negli ultimi anni, passando dal 13,8% del 2016 al 14,5% del 2018[1], con un incremento del divario con l’Europa, dove invece permane il trend positivo.

Il progetto Fuoriclasse di Save the Children, ha proprio l’obiettivo di monitorare i territori a rischio ed intervenire attraverso il dialogo con insegnanti, presidi e istituzioni per avvicinare i ragazzi allo studio e garantire loro un interesse continuo evitando l’allontanamento precoce dalla scuola che può pregiudicare il loro sviluppo e il loro futuro. Il programma promuove la motivazione allo studio e la possibilità di colmare i gap formativi attraverso metodologie innovative che affiancano attività educative in contesti scolastici ed extrascolastici.

All’inaugurazione, che si è tenuta all’interno del centro, negli spazi dell’istituto Comprensivo Giacomo Matteotti in Via Ottorino Respighi 6, hanno partecipato Valerio Neri, Direttore di Save the Children; in rappresentanza di Bolton Group Marilena Gallo, Industrial Operation Director di Bolton Food; il sindaco di Aprilia Antonio Terra e Elvis Martino, Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Politiche Giovanili di Aprilia, la dirigente scolastica Raffaela Fedele, i docenti e numerosi studenti.

“Siamo molto orgogliosi di aprire il Centro educativo Fuoriclasse ad Aprilia, il nostro sesto in Italia, il quinto in collaborazione con Bolton Group. La dispersione scolastica è in aumento nel nostro Paese e anche il territorio di Aprilia presenta difficoltà di varia natura legate al contesto urbanistico e demografico. Qui negli ultimi anni si è avuta un’espansione considerevole della popolazione, ma a questa non ha corrisposto l’attivazione di adeguati spazi pensati appositamente per i bambini e le bambine e luoghi di aggregazione per gli adolescenti, in particolare in periferia. Eppure, come mostrano i dati, Aprilia è una città ricca di giovani, dove i minori sono quasi 1 su 5”, ha affermato Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children.

Il centro, gestito in collaborazione con Psy+ Onlus ed Edi, è aperto ai minori tra i 9 e 14 anni che – oltre al sostegno allo studio - potranno scoprire le proprie attitudini attraverso un approccio innovativo, fatto anche di laboratori didattici e motivazionali che utilizzeranno una metodologia mirata a scoprire e valorizzare il talento di ognuno di loro. Una formula che ha già avuto successo negli altri 5 Centri Fuoriclasse aperti in tutta Italia[2].

“Aprilia è un territorio particolarmente importante per Bolton Group, in quando sede di uno dei 13 stabilimenti del Gruppo. Abbiamo quindi collaborato fin dall’inizio con Save The Children per localizzare in questa comunità uno dei 5 centri Fuoriclasse sostenuti dal Gruppo Bolton, oltre a quelli già attivi a Bari e Milano. Fuoriclasse è una delle iniziative del progetto “We Care for Child Education”, il programma internazionale del Gruppo Bolton per promuovere l’accesso dei bambini e ragazzi ad una educazione di qualità. Dal 2013, in collaborazione con Save The Children abbiamo raggiunto con i nostri interventi più di 12.000 bambini in Italia, Etiopia, Siria e isole Solomon. Crediamo fortemente che garantire a bambini e ragazzi un’educazione scolastica di qualità possa contribuire ad un futuro migliore per tutti”, ha detto Marina Nissim, CEO di Bolton Group.

“Siamo lieti che questo importante progetto di Save the Children venga implementato proprio ad Aprilia. Grazie alla sinergia tra istituti scolastici, uffici comunali e privato sociale, Fuoriclasse ci consente di aggiungere un altro tassello alla lotta contro la dispersione scolastica. È un primo positivo intervento che con il passare del tempo cercheremo di estendere anche alle altre realtà scolastiche del territorio. Mi torna alla mente una celebre frase di don Milani “non c'è nulla che sia ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali”. Sono convinto che attraverso questa iniziativa potremo fare molto per chi, ancora oggi nella nostra città, parte da posizioni di svantaggio, ma ha comunque diritto ad un futuro all’altezza dei propri sogni e delle proprie aspirazioni. Si tratta di un’azione di giustizia sociale, insomma, che ci consente di agire anche in contesti cittadini complessi, periferie della città, aree meno fortunate e accessibili, che hanno bisogno proprio per questo di maggiore attenzione e maggiori sforzi” ha dichiarato Elvis Martino, Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Politiche Giovanili di Aprilia.

Oltre al fondamentale supporto di Bolton Group, il Comune di Aprilia sosterrà attivamente il progetto mettendo a disposizione il servizio di trasporto per i bambini e i ragazzi dei diversi plessi scolastici coinvolti.


Nessun commento

Posta un commento

Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *