60 anni della LND: a Genova sulla nave MSC Meraviglia

ROMA, domenica 3 marzo 2019 (MERCURPRESS.IT) - La Lega Nazionale Dilettanti è tornata a bordo delle navi MSC Crociere. Questa volta è stata la “Meraviglia”, ancorata al porto di Genova, ad ospitare il nuovo appuntamento dedicato alle celebrazioni del60° Anniversariodella LND. Dopo Civitavecchia, lo scorso 16 gennaio, ed il capoluogo ligure, MSC metterà infatti a disposizione la sua flotta per altri tre eventi (Bari, Venezia e Napoli), tutti organizzati per festeggiare la ricorrenza insieme ai Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti e per tributare il giusto riconoscimento agli “eroi” del calcio di base. A Genova, con i vertici della LND, guidati dal presidenteCosimo Sibilia, c’erano i rappresentanti dei comitati di Liguria, Piemonte-Valle d'Aosta, Lombardia e Toscanaed il consigliere federale Stella Frascà.

“È il centro che deve andare verso il territorio, non il contrario.- ha dichiarato Sibilianel suo intervento- La LND sta vivendo un momento importante della sua storia, tornando protagonista della scena federale e nazionale. Dialoga con le istituzioni e riscuote l’attenzione dei media e di importanti realtà commerciali. Sono risultati possibili grazie all’impegno di tutti, in primis dei Comitati Regionali. Sono stato particolarmente contento della presenza di Carolina Morace: per me lei è il calcio femminile”.

Tanti gli ospiti illustri: l’assessore allo sport (oltre ad altre importanti deleghe) della Regione Liguria Ilaria Cavo, il delegato allo sport del del Comune di Genova Stefano Anzalonee il presidente del CONI Liguria Antonio Micillo. Dulcis in fundo l’allenatrice della squadra femminile del Milan Carolina Morace, autentica icona del calcio italiano, non solo di quello “in rosa”.

“Il calcio femminile in Italia sta crescendo, grazie ai buoni risultati della Nazionale ed all’ingresso dei top club. - ha spiegato la Morace-Ma il calcio femminile non può prescindere dalla Lega Dilettanti: è la lega che lo ha portato fino qui e che lo ha supportato tanto. Ora deve esserci un’incontro tra il vertice del movimento ed il territorio rappresentato dalla LND: per il bene del calcio femminile”.

Di sviluppo, ma sul fronte delle strutture, ha parlato Ilaria Cavo: “Partecipare ad un evento così prestigioso mi offre la possibilità di portare il saluto della Regione Liguria, ma soprattutto di rimarcare l’importanza del lavoro di squadra tra tutte le componenti chiamate a fornire risposte allo sviluppo di questo settore trasversale che è lo sport. A questo scopo, il sostegno all’impiantistica locale è e sarà massimo, con altri importanti investimenti”.

Anche sulla Meraviglia c’è stato spazio per le grandi emozioni di “Primi su ogni pallone”, il cortometraggio diretto dal regista Onofrio Brancaccio, accompagnato a Genova dall’attrice Desirée Popper, che nell'opera ha interpretato il ruolo della madre. Pochi minuti di grande intensità emotiva dove l’assoluto protagonista è il pallone, che precede tutto e tutti in ogni frammento del racconto.

I PREMI -Sempre a bordo della Meraviglia, nel corso del talk-show, condotto dal giornalista Michele Corti, sono stati consegnati i premi “Primi su ogni pallone”, uno per ciascuno dei Comitato Regionali coinvolti nell’evento. Per la Liguriail riconoscimento è stato assegnato a Renato Giannarelli. Classe 1931, può essere considerato il decano dei dirigenti federali della regione. Ex calciatore dilettante, dal 1976 ha ricoperto numerosi incarichi nell’ambito del Settore Giovanile Scolastico della regione (fino alla carica di Presidente) ed in quello nazionale. Dal 2010 coordina l’organizzazione dell’attività giovanile in Liguria. Anche la Lombardiaha premiato la fedeltà, stavolta di un dirigente di club. Giambattista Locatelli, bergamasco e benemerito civico, da oltre quarant’anni è “anima e cuore” della società Lemine Almenno Calcio, della quale è tuttora il vicepresidente. La Toscanaha deciso di premiare il coraggio e la preparazione di Carmine Alessio Mastrandreae diNiccolò Fazzi, rispettivamente allenatore e calciatore del Cobra KAI di Firenze. Durante una partita del campionato Juniores Provinciale hanno lasciato il campo per soccorrere uno spettatore in tribuna che aveva accusato un malore. Sono riusciti a salvargli la vita con l’aiuto del defibrillatore e a fornirgli le cure necessarie fino all’arrivo dei medici. Per il Piemonte Valle D’Aosta, infine, il riconoscimento è stato tributato al San Gallo Settimo, società del torinese guidata dal presidente Fabio Cristiano. Grazie a lui Samuele Marongiu, ragazzo classe 2003 affetto da autismo, ha potuto esordire nella squadra degli allievi provinciali del club. Tifoso del Toro e appassionato di calcio, ha potuto coronare il suo sogno di diventare un calciatore dopo aver frequentato la Scuola calcio per disabili “Insuperabili Reset Academy”.


Powered by Blogger.