Breaking News

3/breakingnews/recent

Macroregione Mediterranea, summit del Dipartimento Società a Sant’Agnello

Nessun commento
ROMA, 12 febbraio 2019 (MERCURPRESS.IT) - Lunedì 11 febbraio 2019 presso il Municipio di Sant’Agnello NA, Sala del Consiglio Comunale, si sono riuniti alcuni degli Uffici del “Dipartimento Società” della istituita Macroregione del Mediterraneo.

Sono intervenuti oltre al Sindaco Piergiorgio Sagristani che ha salutato i presenti augurando un proficuo lavoro : il Presidente del Consiglio Comunale Gennaro Rocco, Paolo Pantani, Antonello Amaddeo, Gino Giammarino, Giancarlo Chiari, Fabrizio Capuano, Gennaro Conte, Antonello Fortunato, Raimondo Varriale. Tutti partecipanti agli Uffici della Macroregione : Associazioni, Meridione, Campania Felix e Missione Napoli del “Dipartimento Società”.

I vari Uffici hanno affrontato e definito gli argomenti operativi di cui si vorrà far carico presto la Macroregione del Mediterraneo, individuando nel collegamento metropolitano tra Napoli Centrale e la stazione di Afragola di cui esistono risorse statali e regionali per poterlo realizzare, nella chiusura dell’anello della metropolitana urbana con relativo collegamento aeroportuale, nel riattivare il collegamento ferroviario tra il porto di Napoli e la rete ferroviaria nazionale, nel miglioramento del collegamento stradale dalle aree interne al litorale Domizio che andrebbe sviluppato, le principali opere infrastrutturali da realizzare, senza dimenticare l’obiettivo strategico di unire l’area di Napoli con quella di Caserta per lo sviluppo dell’area metropolitana napoletana.

Si è inoltre deciso di portare avanti iniziative con associazioni di disabili tese alla realizzazione di progetti per alleviare le condizioni della disabilità e realizzare progetti comuni anche con tutte le associazioni del meridione interessate alla Macroregione del Mediterraneo, che ci siano di aiuto a dare una svolta internazionale al Sud Italia e rompere l’isolamento di certe regioni del Sud aprendosi a ulteriori collegamenti marittimi con il potenziamento dei porti e delle comunicazioni soprattutto via mare, risorsa da incrementare assolutamente per un ruolo centrale nel Mediterraneo.


Nessun commento

Posta un commento

Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *