Breaking News

3/breakingnews/recent

In Puglia al via il DUC, Distretto Urbano del Commercio, di Capurso e Triggiano

Nessun commento
ROMA, 14 febbraio 2019 (MERCURPRESS.IT) - "Come è noto, nel 2008 la Regione ha introdotto i Distretti Urbani del Commercio (DUC) con la finalità di promuovere una politica organica di sviluppo e supporto al settore. Sono poi seguiti altri provvedimenti legislativi, allo scopo di migliorare gli interventi. In buona sostanza la scommessa dei DUC è la riappropriazione in termini culturali e di identità dei centri urbani, come luogo riconosciuto e riconoscibile della propria storia, offrendoli anche come stimolo alla fruizione turistica.". Così l'assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Mino Borraccino, a margine della presentazione del DUC Diffuso di Capurso e Triggiano che ha avuto luogo presso la Sala Consiliare del Comune di Capurso, alla presenza dei Sindaci dei due Comuni interessati, Francesco Crudele e Antonio Donatelli.

La  Regione Puglia cofinanzia - attraverso le risorse versate alla Regione dalle grandi catene distributive per i loro piani di ampliamento e di ristrutturazione - sia la redazione dei piani operativi dei Comuni, cioè i progetti per la realizzazione dei Distretti, sia le opere e le iniziative previste dagli stessi piani. Tra il 2017 ed il 2019, compreso il secondo bando che sarà assegnato a breve, la Regione Puglia, ha garantito ai Distretti Urbani del Commercio 9 milioni di euro. Nel caso del DUC Diffuso di Capurso e Triggiano, l'Assessorato allo Sviluppo economico ha stanziato un contributo di circa 70 mila euro, che si aggiunge ai finanziamenti dei Comuni interessati e al contributo di Confcommercio e Confesercenti.

"Ho colto con soddisfazione che c'è stato un lavoro di squadra fra due Comuni - continua l'assessore - cosa non frequente nel nostro territorio, e che gli obiettivi dell'iniziativa sono perfettamente in linea con le finalità che hanno portato il legislatore regionale alla costituzione dei DUC: la valorizzazione dei centri urbani e delle periferie, la promozione del commercio attraverso itinerari turistici, la creazione e lo sviluppo di percorsi storici ed enogastronomici, di itinerari dello shopping e delle produzioni tipiche. Se, come auspico, il lavoro di squadra continuerà, Capurso e Triggiano potranno accedere a ulteriori risorse finalizzate alla realizzazione di servizi comuni fra gli operatori dell'area, come baby parking; azioni di promozione volte ad aumentarne l'attrattività (es.: attività di animazione); interventi di arredo urbano; interventi di riqualificazione urbana attinenti all'area; acquisto di sistemi di sicurezza integrati."


Nessun commento

Posta un commento

Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *