Breaking News

3/breakingnews/recent

Convenzione tra la Camera di commercio di Torino e la Compagnia di San Paolo per il finanziamento delle attività di Torino Social Impact

Nessun commento
ROMA, febbraio 18, 2019 (MERCURPRESS.IT) - E' stata firmata a Palazzo Birago la convenzione tra la Camera di commercio di Torino e la Compagnia di San Paolo per il finanziamento delle attività di Torino Social Impact, la piattaforma progettuale che riunisce oltre 50 attori attivi sul territorio nell’ambito dell’economia sociale e della finanza di impatto.

La convenzione prevede l’impegno da parte dei due soggetti sottoscrittori a stanziare ciascuno un contributo annuale pari a 100mila euro per gli anni 2019, 2020 e, sulla base di una positiva valutazione delle attività svolte, anche nel 2021, per la realizzazione degli obiettivi strategici di Torino Social Impact.

“Scendiamo in campo con un impegno finanziario consistente e duraturo, per concretizzare gli obiettivi di TSI – annuncia Vincenzo Ilotte, presidente della Camera di commercio di Torino. – Tra le iniziative su cui stiamo già lavorando, la nascita di un Centro di competenza per la misurazione dell’impatto sociale, realizzato con il supporto di Human Foundation, a disposizione di tutte le realtà del territorio che sempre più spesso hanno necessità di presentarsi con una misurazione oggettiva dell’impatto generato dai propri progetti. Con il nostro Comitato per l’imprenditorialità sociale, poi, siamo da poco entrati a far parte della Social Impact Agenda per l’Italia (SIA) con un duplice obiettivo: dare impulso al mercato dell’Impact investing e candidare Torino ad ospitare nel 2020 il prossimo Global Steering Group for Impact Investment (GSG), l’evento internazionale che riunisce i player mondiali impegnati negli investimenti a impatto sociale. Da queste attività partiamo dunque per confermare Torino quale punto di riferimento, anche a livello mondiale, nel campo dell’economia sociale, convinti che in questo ambito non bastino più le imprese singole, ma ci sia bisogno di un vero ecosistema favorevole”.


Nessun commento

Posta un commento

Contatta la Redazione

Nome

Email *

Messaggio *